Poesia di ANASTASIA: Giocare


Giocare 

Mi spogliai 

Del tutto 

Per giocare 


Far 

Del male 

Mi spogliai 

Del 

Mio 

Corpo 


Senza veli 

Pensai 

Con 

Gli occhi chiusi 

Solo 

Alla 

Mia anima 

Il 

Mio sguardo 

Era 

Vulnerabile 

Vedendo 

Il 

Tuo 

Così dolce 

Macchiato 

Del 

Peccato 

Originale 

Si 

Può essere 

Nudi 

Senza 

Nulla 

Concedere 

Ma

Solo 

Con l’anima 

Per 

Giocare 


Far 

Del male

Commenti

  1. Mi scuso per il ritardo con cui commento questa poesia, ma per dirla tutta, non l'ho ben capita Perché far del male? Non si gioca coi sentimenti, e spero che tu, Anastasia, non sia stata scottata da qualcuno che ti ha fatto del male. Però, se ti riferisci a certi casi disumani di cui la stampa o la TV ne parla, allora ti dico che questa tua poesia è davvero speciale!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

LETTERA APERTA AI DIRIGENTI DI AMATORI NUOTO SAVONA di Renata Rusca Zargar

Recensione di UN'ALTRA STRADA, Matteo Renzi, Marsilio editori, a cura di Renata Rusca Zargar

INIZIO CORSO PRESSO LA BIBLIOTECA DI QUILIANO (SV) di Renata Rusca Zargar