venerdì 18 ottobre 2019

NEWSLETTER LIBROMONDO - SAVONA, parte V


SEZIONE EDUCAZIONE


IL LIBRO DELLA  NOIA
Renzo Jesurum, Biblioteca del Vascello, 1991, pagg. 115, euro 13,00

Il libro della noia si presenta come una sorta di discorso tra la mente dell’autore e l’autore stesso. Come un flusso inesorabile di pensieri che si riversa direttamente sulle pagine di questo singolare libro. Pensieri sulla noia, nella sua accezione più generale, pensieri sulle sue personali noie, quelle degli uomini ed infine del mondo. Noia intesa come uno dei sentimenti più nobili e signorili presenti nell’animo umano. Come un segno di maturità dell’anima. Un noiosissimo moto rettilineo ed uniforme. Quello che inizialmente può apparire un delirio confusionario e poco chiaro, a tratti malinconico ed in altri momenti ironico e quasi irriverente, lascia invece trasparire in alcuni passaggi diverse “perle di saggezza”. La conclusione è sorprendente, come chiarificatrice di tutte le contraddizioni lette precedentemente, incitando all’introspezione ed alla scoperta di sé attraverso la noia, come se fosse un’esperienza necessaria per attraversare il ponte della crescita personale. Come il mattino porterà con sé la notte, e la notte il mattino, la noia porterà con sé reazioni grandiose. L’autore esorta: “Meditate sulla differenza fra individuo e persona. Ricordate che l’io è l’individuo e che la persona è solo apparenza.”

Dalila Vignetta

Nessun commento:

Posta un commento

IL SOLE A NIZZA

Ieri pioveva a Nizza. Oggi c'è il sole. La gente passeggia nel parco. I bambini giocano e si può sedersi sul prato che non è bag...