domenica 25 marzo 2018

UOMINI DI FRANCIA

Stava tentando di ricongiungersi con la sorella, Beauty, la nigeriana incinta gravemente malata respinta al confine dalla gendarmeria francese. Insieme al marito, anche lui richiedente asilo, aveva sfidato il freddo e la fatica provando la traversata del Colle della Scala, ma quando i militari francesi li hanno scovati non hanno esitato un attimo e l'hanno riportata in Italia. Paolo Narcisi, presidente dell’associazione Rainbow4 Africa, che si occupa di fornire assistenza ai migranti nella zona, a Repubblica ha raccontato: "Li hanno lasciati davanti alla saletta di Bardonecchia senza nemmeno bussare alla dottoressa che era di turno all’interno". Il dramma si è consumato la notte del 9 febbraio, più di un mese fa, quando Beauty faticava a respirare e non riuscIva neanche a stare seduta a causa di un linfoma arrivatole al petto. Da qui il trasporto in ospedale, prima a Rivoli e e poi al Sant'Anna di Torino, dov'è rimasta ricoverata per più di un mese, spegnendosi giovedì.

Prima di morire, però, Beauty il suo piccolo miracolo lo ha compiuto. Ha dato alla luce Israel, un bambino di 700 grammi dato alla luce prematuro grazie alle cure dei medici e degli infermieri del reparto di Ostetricia e Ginecologia diretta dalla professoressa Tullia Todros e dell'ematologia ospedaliera delle Molinette diretta dal dottor Umberto Vitolo. 


E' morto il gendarme-eroe che si era offerto in cambio di una donna ostaggio del terrorista barricato in un supermercato a Trebes, nel sud della Francia. Lo ha annunciato su Twitter il ministro dell'Interno francese, Gerard Collomb. Il tenente colonnello dei gendarmi Arnaud Beltrame, 45 anni è morto in seguito alle ferite riportate venerdì nell'attacco terroristico.

Nessun commento:

Posta un commento